Italian English

Rome 2018

“FORWARD... Connecting practice with theory in the treatment of addiction; working towards our global goals in

Behavioural, Mental and Emotional health Care.”

This was the continuum theme for iCAAD 2017/18 EUROPEAN POP UPS following on from...

‘UNITY: the next generation of
solving problems collaboratively 2016/2017’.

This event has been accredited by the Italian Ministry of Health for 6 ECM credits / L'evento è accreditato per 6 ore formative e prevede il rilascio di n. 6 crediti ECM.

Information in Italian

La conferenza esplorerà i vari modelli teorici basati sulla lingua italiana e le sue specificità, consigliandoci alcune pratiche migliori culturalmente integrate affrontando i seguenti temi:

  • Confrontando le ultime ricerche e il trattamento della dipendenza da oppiacei in Italia e in relazione al resto del mondo.
  • L'epidemia del gioco d’azzardo, è uno stato o un tratto?
  • Sviluppo e Integrazione della tecnologia elettronica nel trattamento delle dipendenze.
  • Approcci psicologici alla salute mentale e alla dipendenza
  • trattamenti in ambienti residenziali.
  • Dipendenza e giovani detenuti: scelte per il cambiamento.
  • Utilizzare i punti di forza della cultura basata sulla rete familiare come mezzo per promuovere la ripresa.
  • affrontare la dipendenza all'interno di forti credenze culturali. Etica internazionale e
  • deontologia in salute comportamentale e mentale.
  • Opinioni impegnative sulla dipendenza come mezzo per stigmatizzare la malattia.
  • Un approccio che si occupa di guarigione rispetto alla gestione semplice.

FORMAZIONE CONTINUA IN MEDICINA (ECM)

Responsabile Scientifico – Dr. Roberto Mollica

L’evento è accreditato con ID 5452-224461. Sono stati attribuiti n. 6 crediti ECM.

Professioni accreditate (100 partecipanti): Educatore professionale - Infermiere - Medico Chirurgo (discipline: Farmacologia e Tossicologia Clinica, Medicina dello Sport, Medicina Generale- Medici di Famiglia; Medicina Interna, Medicina Legale, Psichiatria, Psicoterapia) - Psicologo (discipline: Psicologo, Psicoterapeuta) - Tecnico della riabilitazione psichiatrica.

Obiettivo Formativo Nazionale di Processo: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura.

Il rilascio dei crediti ECM è subordinato alla corrispondenza tra la professione e la disciplina del partecipante e quelle a cui l’evento è destinato; alla partecipazione al 100% dell’orario formativo; al superamento del test di apprendimento con almeno il 75% di risposte estate; alla consegna del questionario di qualità percepita.

13th April 2018

08:30
-
09:00

REGISTRAZIONE DEI PARTECIPANTI

09:00
-
09:10

Benvenuto

Christophe Sauerwein
Academic Director, Psychotherapist, iCAAD Events

09:10
-
10:00

Poliabuso di sostanze e di oppioidi terapeutici nel disturbo da uso di oppiacei, prima, durante e dopo il trattamento

Si presume comunemente che le persone dipendenti abusino di qualsiasi sostanza. Ciò non è mai stato confermato da dati di ricerca validamente raccolti e analizzati. Questa presentazione fornisce informazioni tratte da uno studio su 54 tossicodipendenti da eroina che hanno fatto uso di metadone di strada confrontando variabili socio-demografiche, cliniche attuali e correlate alla malattia a 251 coetanei che non usano il metadone di strada. In Italia, i tossicodipendenti da eroina che ricorrono all'uso illecito del metadone hanno più probabilità di essere di genere femminile e di avere un più alto grado di istruzione, hanno meno probabilità di dedicarsi al poliabuso (uso di più di tre sostanze), sono meno gravemente malati, sono stati assuefatti per un periodo di tempo più breve, e hanno intrapreso precedentemente un qualche percorso riabilitativo. Inoltre soffrono di una gamma più ampia di sintomi psicopatologici. In Italia, ricorrere al metadone di strada non sembra essere una forma surrogata di dipendenza da eroina, ma piuttosto rappresenta un mezzo di riduzione del danno. (Questo dovrebbe essere tenuto in considerazione al momento di decidere le politiche da portare a casa e le questioni relative alla potenziale diversione del metadone.)

Prof Icro Maremmani
Professor of Addiction Medicine, University of Pisa and University of Siena

10:00
-
10:45

Psicostimolanti: Clinica e Terapia

La dipendenza da cocaina è una malattia complessa che comprende cambiamenti nel cervello così come nell’ambiente familiare e sociale. Il trattamento per la dipendenza da cocaina deve essere affrontato in un contesto molto ampio come ogni altro disturbo mentale che richieda un intervento comportamentale e farmacologico.

Dr Luigi Stella
Head of Unit of Alchology, ASL Napoli 3 Sud, University Federico II and University L. Vanvitelli

10:45
-
11:00

PAUSA CAFFÈ

11:00
-
11:40

Soluzioni digitali nel quadro della dipendenza / Disturbi del comportamento

La disgregazione digitale sta coinvolgendo settori di salute come è già successo in altri campi comunicativi, quali musica, viaggi ed altri ancora. Sono stati studiati e valutati dai ricercatori approcci innovativi nelle dipendenze e nei disturbi comportamentali, con conclusioni positive anche se alcune soluzioni necessitano di essere indagate maggiormente. Sembra che i normali trattamenti possano essere integrati con risorse tecnologiche e digitali al fine di avere una maggiore efficacia.

Dr Roberto Mollica
Medical Doctor, Italian Society On Addiction Medicine

11:55
-
12:35

PAUSA CAFFÈ

11:55
-
12:35

Ricchezza, fama e status: rischi specifici per dipendenza e malattia mentale nell’utente di alto profilo

In tutte le culture, la tradizione e i valori di una famiglia hanno un profondo impatto sugli stress che si incontrano e su come gestirli. I cambiamenti socio-economici, i disastri naturali e provocati dall'uomo e la migrazione sono le principali minacce all’integrità società. In questi tempi di crisi globale, le comunità di tutto il mondo rischiano di perdere la loro intrinseca struttura e fattori protettivi.

Jan Gerber
Founder and Managing Director, Paracelsus Recovery

12:35
-
13:00

Un modello olistico di trattamento della Dipendenze Patologiche Italia

Questo modello olistico di trattamento per dipendenze è stato fondato sul modello basato sull'astinenza e sui 12 programmi di passo. I clienti sono guidati in modo integrato attraverso la stabilizzazione con cure farmacologiche, counseling e psicoterapia, integrati da riunioni di A.A., N. A., O.A., G.A. La nostra metodologia inizia sviluppando la consapevolezza della dipendenza come una bio-psico-sociale malattia, consentendo alle persone di affrontare la guarigione ammettendo l'impotenza di fronte a droghe, alcol e dipendenza comportamentale con un'enfasi sulla prevenzione delle ricadute.

Dr Isabella Guidi Federzoni
President and Organizing Director, L’Approdo

13:00
-
14:00

Pranzo Libero

14:00
-
14:30

Dipendenze comportamentali: ipotesi di trattamento con il counseling breve strategico

Il counseling strategico nel trattamento delle dipendenze comportamentali mira a favorire il cambiamento a partire dalla stimolazione della consapevolezza della persona e dai punti di forza della stessa. Il paziente non viene definito come il suo problema ma come il portatore di un disagio che attraverso la presa in carico può essere affrontato e risolto nel migliore dei modi

Valeria Saladino
Psychologist and PhD Student , University of Cassino and Southern Lazio and Inst itute for the study of Psychotherapy

14:30
-
15:00

PAUSA CAFFÈ

15:00
-
15:45

Quale dipendenza? Idee e credenze delle dipendenze negli operatori e negli utenti dei servizi pubblici. Implicazioni per la clinica

In questa relazione viene presentato un Addiction Belief Inventory (ABI) che è stato sviluppato per valutare le convinzioni personali sulla dipendenza e sui problemi di uso di sostanze. L'analisi fattoriale confermativa ha rivelato sette sottoscale stabili: incapacità al controllo, malattia cronica, dipendenza da esperti, responsabilità per le azioni, responsabilità per il recupero, base genetica e coping. Le analisi multivariate hanno fornito un'affidabilità preliminare e un supporto di validazione. Viene discussa l'utilità dell'ABI per scopi clinici e di ricerca, insieme a suggerimenti per future ricerche e miglioramenti dello strumento.

Dr Stephano Canali
Doctor of Research , International School of Advanced Advanced Studies

15:45
-
16:00

PAUSA CAFFÈ

16:00
-
16:45

Diminuzione del controllo cognitivo sull'impulso di partecipare alle attività di gioco è una caratteristica fondamentale del Gambling Disorder (GD) I

l controllo cognitivo può essere differenziato in diversi sub-processi cognitivi chiave nella fenomenologia clinica GD, come l'inibizione della risposta, il monitoraggio dei conflitti, il processo decisionale e la flessibilità cognitiva. Questa presentazione intende descrivere sistematicamente gli studi fMRI, elaborando i meccanismi neurali alla base del controllo cognitivo diminuito in GD. L'attività compromessa nella corteccia prefrontale può spiegare il decremento del controllo cognitivo in GD, contribuendo alla progressiva perdita di controllo sugli stimoli del gioco d'azzardo. Tra le regioni prefrontali, le aree orbitali e ventromediali sembrano essere un possibile nesso per l'integrazione sensoriale, il processo decisionale basato sul valore e l'elaborazione emotiva, contribuendo così sia agli aspetti motivazionali che affettivi del controllo cognitivo. Infine, saranno discussi i possibili approcci terapeutici finalizzati al ripristino del controllo cognitivo in GD e verranno affrontati trattamenti farmacologici e di stimolazione cerebrale.

Dr Mauro Pettorruso
Addictions Psychiatrist, Università Cattolica del Sacro Cuore (Roma)

17:00
-
18:00

Un approccio multigenerazionale per affrontare le dipendenze ed i problemi della salute mentale durante situazioni traumatiche e di cambiamento.

In tutte le culture, la tradizione e i valori di una famiglia hanno un profondo impatto sugli stress che si incontrano e su come gestirli. I cambiamenti socio-economici, i disastri naturali e provocati dall'uomo e la migrazione sono le principali minacce all’integrità società. In questi tempi di crisi globale, le comunità di tutto il mondo rischiano di perdere la loro intrinseca struttura e fattori protettivi.

Dr Judith Landau
Family Neuropsychiatrist, Arise-Network / I.R.I

18:00
-
18:30

Chiusura

Global 2017/2018 Partners